RESTAURO DEL MULINO AD ACQUA

2021 - 2022 - 2023
Scano Montiferro

“LA SAPIENZA DEL VILLAGGIO: CRESCITA E SVILUPPO NEL MONTIFERRU, ALTO CAMPIDANO E PLANARGIA” “PARCO ARCHEO-AMBIENTALE DEL RIU MANNU: VALORIZZAZIONE DELLE EMERGENZE ARCHEOLOGICHE”” – investimento euro 800.000

Committente: Unione comuni Montiferru e Alto Campidano – Comune di Scano Montiferro (OR)

Gara pubblica: 1° classificato – selezione di commissione di gara sulla base di proposta progettuale, progetti simili eseguiti, curriculum vitae.

Ruolo: Capogruppo RTP. Incarico progettazione di fattibilità, definitiva, esecutiva, direzione lavori, sicurezza, collaudo.

I mulini idraulici funzionanti sul Riu Mannu erano almeno 27, posti a una distanza media di circa 500 m uno dall’altro. Essi costituivano la maggiore concentrazione di mulini in Sardegna su un singolo corso d’acqua, caratterizzato da scoscese pareti e da ristretti spazi pianeggianti. Furono probabilmente i monaci camaldolesi (alcune fonti dicono anche i monaci greci) nel XVII secolo, a realizzare le prime strutture, che annullavano l’utilizzo di persone o animali per la rotazione delle macine, attualizzando, razionalizzando e riducendo significativamente i costi di produzione. Allo stato attuale si conservano i resti di sette mulini, in parte a ruota orizzontale, in parte a ruota verticale. I più antichi si trovano a monte del Ponte Luzzanas, nella zona più vicina alle sorgenti di Sant’Antioco, mentre i più recenti sono ubicati a valle del ponte, come nel caso del nostro Mulino Ibba.

Si tratta di costruzioni semplici in pietra, coperte con tetto in tegole a spioventi; quelli denominati “Sa macchina manna” (la macchina grande) e “Sa macchina noa” (la macchina nuova) conservano ancora gli ingranaggi e i meccanismi di funzionamento, messi in moto dalla forza motrice dell’acqua, fornita in abbondanza e durante tutto l’anno dal bacino idrografico del Montiferru.

Il progetto prevede la messa in sicurezza e il restauro della struttura e dell’area di pertinenza, compresi arredi e sistema meccanico/idraulico di produzione della farina, con accorgimenti tecnologici per la limitazione delle spese manutentive. L’affidamento della gestione/controllo dell’area nell’ambito del parco archeologico consentirà l’interessante visita esperienziale per scopi turistico-culturali, didattici, di studio.

Progetti RIQUALIFICAZIONE DEL PORTO DI STINTINO AMPLIAMENTO GALLERIA COMUNALE DELL’ARTE CAGLIARI TAPPETO ARENAS FONTE DELLE ORIGINI – COPERTURA AUDITORIUM ADRIANO ROMA RIQUALIFICAZIONE PARCO TANCA MANNA EFFICIENTAMENTO IMPIANTO DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA RIQUALIFICAZIONE PIAZZA SANTA CROCE RIQUALIFICAZIONE GIARDINI MARIELE VENTRE PERCORSO NATURALISTICO SA PUNTA E SA CITTADE VALORIZZAZIONE DEL SITO ARCHEOLOGICO DOMUS DI MOLIA NUOVA FONTANA SU MERACULU RIQUALIFICAZIONE AREA ADIACENTE CIMITERO PIAZZA DELLA MEMORIA RIQUALIFICAZIONE URBANA RIQUALIFICAZIONE BORGATA RESTAURO CASA DI RIPOSO RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE CENTRO ANZIANI RIQUALIFICAZIONE FUNZIONALE CAMPO DI ATLETICA RESTAURO DEL MULINO AD ACQUA SCAVO ARCHEOLOGICO E RESTAURO ALLÉE COUVERTE SA COBELCADA RESTAURO TORRE FOGHE RESTAURO NURAGHE NURACALE RESTAURO E SCAVO ARCHEOLOGICO DEL SANTUARIO NURAGICO DI GREMANU PERCORSO DI ACCESSO AL SANTUARIO NURAGICO DI ABINI VALORIZZAZIONE AREA GROTTA DI SU COLORU RESTAURO E SCAVO ARCHEOLOGICO DEL VILLAGGIO NURAGICO DI BIDONIE CENTRO ORIENTAMENTO VISITE SUPRAMONTE RESTAURO E SCAVI ARCHEOLOGICI NURAGHE SANT’ANTONIO RESTAURO CHIESA ROMANICA DI SANT’ANTONIO RIQUALIFICAZIONE AREA LAGO COGHINAS RIQUALIFICAZIONE E RESTAURO AREA DELLA FONTANA BILLELLERA DEMOLIZIONE INTEGRALE EDIFICIO CON AMIANTO CONCORSO IDEE PER LA RIQUALIFICAZIONE SITO ARCHEOLOGICO DI MONTE PRAMA AREA CAMPER LAGO COGHINAS POLO DELL’ ASSOCIAZIONISMO AREA CAMPER NUORO COMMISSARIATO OTTANA COMMISSARIATO MACOMER CIMITERO ORGOSOLO CAIP ABBASANTA QUESTURA DI NUORO PALAZZO COMUNALE DI VILLACIDRO CENTRO STORICO MONTRESTA NUOVO ASILO NIDO DI Tortolì