Filosofia

Lo studio dell’Architetto Virgilio Colomo ha sviluppato una notevole esperienza nella riqualificazione di aree di alto valore storico e ambientale caratterizzate da problematiche di degrado, mettendo in pratica una metodologia o, meglio, un’idea di architettura che applica i principi della sostenibilità, citati nei principali programmi di finanziamento Europei.

L’approccio progettuale è specifico per i siti dove è ignota l’esatta distribuzione planimetrica e volumetrica dell’emergenza storica: per tale motivazione si prediligono soluzioni flessibili e reversibili, in modo che, a seconda dei risultati delle successive indagini archeologiche, si possano apportare modifiche e miglioramenti, per giungere infine alla sistemazione dell’area dopo la definitiva identificazione dei resti storici celati sotto il terreno.

Il progetto prevede sempre la fruibilità e l’accessibilità in sicurezza del sito con l’investimento previsto dalle amministrazioni nella prima fase, lasciando aperte le possibilità di varianti determinate dall’interesse pubblico.

Lo studio dell’area di progetto prevede sempre un’analisi multidisciplinare, basata sul confronto e l’integrazione dei risultati ottenuti mediante diverse metodologie d’indagine che siano in grado di fornire informazioni di tipo geo-ambientale, geotecnico, storico-culturale e archeologico.

Oltre al rilevamento geologico-tecnico, all’analisi del quadro idraulico e/o idrologico, agronomico e botanico, è essenziale il rilievo topografico con restituzione grafica a scala di dettaglio dell’area da recuperare e valorizzare.